Saturno Magazine, Articolo: 50 -60 GLI ANTA DA VIVERE AMANDOSI

50 -60 GLI ANTA DA VIVERE AMANDOSI

Perché gli anta sono belli, bellissimi da vivere !

 

Quando arrivi nell’età degli anta, ti rendi conto non del tempo passato, della gioventù perduta, ma del tempo perso e della gioventù non goduta a pieno perché troppo impegnata a studiare, a fare la brava figlia e ti chiedi perché nel mentre studiavi non ti sei goduta la vita, e ti chiedi perché sei sempre stata tanto “brava bambina” invece di mostrare i tumulti che avevi nello stomaco. Quando arrivi all’età degli anta, ti rendi conto che ci sei, che esisti e vuoi vivere la TUA vita e non quella degli altri. Ti rendi conto che hai perduto davvero tanto tempo nel fare o nel non fare. Ed ora hai “perso” tante cose che ti hanno liberata, liberata da costrizioni sociali e mentali che ti rendevano prigioniera. Così, perdi, finalmente, l’abitudine di dire sì quando avresti voluto dire no, e perdi l’abitudine di dire no, quando avresti voluto dire di sì. Perdi la voglia di farti bella per glia altri e ti fai bella per te stessa, perché ti va e se non ti va, sti cazzi. Perdi l’abitudine di organizzare cene “dovute” anche se non te la senti e ritrovi la voglia di invitare a cena un’amico, un’amica, con cui parlare fino all’alba, bevendo, rimanendo in pigiama, con la molletta in testa e le vecchie pantofole. Perdi la voglia di andare a vedere un film al cinema e ti godi una serie su Netflix, comodamente sdraiata sul divano, affondando il cucchiaio nel barattolo del gelato, fregandosene della bilancia. Perdi l’abitudine di fare le cazzo di pulizie di primavera e ritrovi il piacere di pulire casa quando ne hai voglia e trovi che ti rilassa. Trovi il piacere di vivere con te stessa e godere delle bellezze della vita, della quotidianità, un caffè con un’amica, una passeggiata nel parco, andare ad una mostra d’arte, andare in libreria e immaginare le tante storie che sono custodite tra le pagine dei libri esposti. Trovi il piacere di uscire di casa senza trucco e passeggiare lungo il corso, guardando le vetrine che rifletto l’immagine della vera te, ritrovandoti felice. La ruga sulla fronte? Il rotolino sui fianchi? Le zampette di gallina vicino agli occhi? Nooo, sono maniglie dell’amore che ancora hai diritto di vivere, sono le impronte delle tante risate che hanno lasciato il segno indelebile di quanto sei vera. E scopri la tua vera bellezza che esplode nei tuoi occhi luminosi e pieni di voglia di vivere e goderti a pieno il tempo che non è tuo nemico ma amico che ti dà spazio per fare ciò che desideri senza limitarti.
Inseguire la gioventù passata è distruttivo, ma accogliere il presente a braccia aperte, ringraziando il cielo che siamo ancora qui, in salute o con gli acciacchi, ma cazzo, ci siamo. Amarsi è nostro dovere, amarsi per quello che si è, accettare sé stesse e sentirsi belle sia scalze che con un tacco 12.

Rincorrere la perfezione o la giovinezza ricorrendo spesso a rimedi che mettono a rischio la propria vita, è davvero inutile. Bellissimo l’esempio della splendida Elena Sofia Ricci, attrice pluripremiata, amatissima per la sua grande professionalità, bellissima sempre, che con grande serenità ammette di non voler assolutamente ricorre a bisturi per apparire più giovane, come spesso, purtroppo, fanno tante sue colleghe.
Come lei, la splendida Monica Bellucci, sempre più bella, sempre perfettamente naturale, sana, vera. Così come la bellissima Julia Roberts, “Non mi vogliono dare parti nel cinema perché sono invecchiata? Pazienza, vuol dire che mi produco da sola” ecco le sue risposte, ecco una grande donna che vive il suo tempo con forza e determinazione. Ma non dimentichiamo la grande Meryl Streep, Helen Mirren, Judi Dench.
Impariamo ad amarci e amarci sempre di più. Viviamo la vita e perché no, viviamo nuovi amori, se vogliamo, a 50 anni amare, essere innamorate, è ancora più bello.

Mettiti in contatto

Fondato da: Francesca Gallello

saturno.magazine@libero.it

(+39) Francesca 3383684998

© 06-2024 Design by Artvision.
All Rights Reserved.